Riding passion

La moto gira.. guarda.. e racconta

sabato 30 dicembre 2017

Fine 2017 in sella!

Qualche immagine degli ultimi 2 giorni del 2017, chiuso in bellezza girovagando sulle strade appenniniche.
30 Dicembre:
Verso la Val Trebbia e poi giù a sinistra verso il Valico della Scoffera, al quale si arriva rapidamente dopo aver lasciato la SS45.


Dai 3 gradi dell'Appennino, si scende verso i 17 del mare, a Recco, con decine e decine di curve da Bargagli, Uscio, Avegno. Che meraviglia!



Rientro risalendo la collina verso Uscio e Lumarzo, quindi Torriglia, Avosso e poi da Busalla la SS35 dei Giovi.


31 Dicembre, finisce il 2017!

Più o meno le stesse strade, attraversando la campagna pavese: ecco Villanterio.


Poi la Val Tidone in direzione della Val Trebbia. A Gazzola dal 2012 ci si imbatte nel monumento che ricorda la battaglia della Trebbia del 218 a.c., quando Annibale coi suoi elefanti sconfisse i romani e continuò la sua strada verso Roma.


Correndo a mezza collina con gradevoli saliscendi, passo davanti al Castello di Statto.


Quindi raggiungo Travo e il ponte sul Trebbia.


Il cielo è coperto e la strada umida. Una volta immessomi sulla SS45 della Val Trebbia, mi dirigo verso Bobbio. Escursione su un sentiero sterrato che scende lungo la riva del fiume, nei pressi del celebre "ponte gobbo". Anch'esso, come quello di Borgo a Mozzano (vedi viaggio in Basilicata del 2015), in Garfagnana, è noto come "ponte del diavolo".


Riprendo la strada verso ovest fino a Marsaglia.


Sono quasi le 16, inizia un leggero nevischio e le giornate sono ancora corte: devo tornare indietro per non trovarmi a guidare nell'oscurità. Prima, però, uno scatto al Castello di Rivalta.


Si conclude l'anno con questi due piacevoli giri. Guardando il contachilometri, siamo quasi a 78.000: sono 20.000 i km percorsi con la Stelvio quest'anno.


Si può cominciare a festeggiare l'arrivo del 2018!

Nessun commento:

Posta un commento