Riding passion

La moto gira.. guarda.. e racconta

sabato 31 dicembre 2016

31 dicembre 2016, ultimo giro dell'anno!

Temperature intorno a 0°C, ma giornate spettacolari per la limpidezza dell'aria. Non ho resistito a un giro di qualche oretta. Sono saltato in sella alla Stelvio e ho girato un po' a caso. Direzione Sedriano, Ossona, Castano Primo. Lo scenario del Monte Rosa al sole è bellissimo, ma una foto col cellulare non renderebbe l'idea: è troppo lontano. Invece il canale che scorre nei pressi della centrale idroelettrica di Turbigo ha dei riflessi suggestivi.


Un po' vagando, passo sotto Tornavento e prima di Arona me ne vado verso il lago d'Orta. Le montagne si stagliano nettamente sul cielo di un blu che colpisce, e i piccoli borghi affacciati sul lago sono scaldati da un piacevole sole.


Niente altro da dire: poche ore e rientro a casa, ma in questo periodo dell'anno è tanto anche questo. Quindi chi si accontenta gode.. e anche molto! Per godere la leggerezza del piacere basta poco al motociclista che aspetta la primavera, quando tornerà a digerire km e consumare la sella. Per il momento davvero una bella fine d'anno!!

sabato 17 dicembre 2016

Guzzi Stelvio Club a Revine, pranzo di Natale 2016

17 dicembre 2016: si va a Revine, vicino Mantova, sul Po, per il pranzo di Natale del Guzzi Stelvio Club.
Almeno una decina di noi arriva in moto, dopo aver attraversato i campi della pianura lombarda imbiancati dal ghiaccio e dalla brina. Atmosfera surreale, che ricorda certe scene da "Il dottor Zivago". Il ghiaccio si forma sul parabrezza della Stelvio e anche sulle braccia, dove non arriva il riparo dall'aria. Eppure, nonostante la temperatura, come dice il cruscotto, resta tutto il giorno sotto 0°C, dove c'è gusto non c'è perdenza ed il bello è trovare tutti i convitati Guzzisti allegri e.. affamati.
Bravo Edoardo a organizzare tutto al meglio: pranzo in riva al Po, tra le nebbie che si alzano solo dopo le 13, su una chiatta del Circolo Canottieri di Revere. Cibo ottimo, ospitalità altrettanto!


Rientro in notturna immerso nella fitta nebbia della A1, ma la giornata è valsa la pena!