Riding passion

La moto gira.. guarda.. e racconta

domenica 13 marzo 2016

Metà marzo 2016: in giro in Val Staffora, Val Curone e Val Borbera

Partenza con la fida Bonneville alle 8.45 dal Carrefour di Assago: nonostante le previsioni annunciassero una domenica di sole, il meteo minaccia pioggia.


Quando arriva Peo, ci incamminiamo per la SS35 in direzione di Pavia.


Il traffico è poco. Passiamo davanti alla Certosa di Pavia, superiamo rapidamente la tangenziale e ci avviciniamo alle colline dell'Oltrepo' pavese, coperte di vigneti. Appuntamento a Rivanazzano Terme, con Nessuno13 e Pino.
Dopo un caffè, ci avviamo verso Salice Terme e Godiasco. Fa strada Nessuno13 e Pino lo segue.


All'altezza di Varzi, voltiamo a destra e seguiamo le indicazioni per Cella di Varzi. La strada si addentra nelle campagne, tra le colline. Il fondo stradale non è proprio perfetto: è a tratti sconnesso, con qualche traccia di ghiaietta in mezzo alla carreggiata. Dai fianchi delle colline attirano la nostra attenzione i grossi calanchi grigi che si susseguono. Intanto il cielo si è schiarito: c'è il sole: meglio così.
Dopo qualche km, la strada si spinge sempre di più verso zone isolate, tra le campagne: seguiamo le indicazioni per il Tempio della Fraternità dei Popoli. Costeggiamo la chiesa e ci fermiamo nel parcheggio. Nonostante il sole, un venticello teso e freschetto spazza l'aria: anche per questo il cielo è limpido. Parcheggiamo le moto all'ombra di un carro armato americano della 2° guerra mondiale


Il tempio è una struttura molto semplice, ma ha una storia molto suggestiva. Lo volle nei primi anni '50 un cappellano militare che, dovendo ricostruire la propria chiesa dopo le rovine della guerra, decise di farne anche un simbolo di fratellanza.



La prima pietra venne dalla Francia, da una chiesa distrutta in Normandia. E altre rovine arrivarono da centinaia di città sparse per il mondo, che avevano sofferto le distruzioni. Altre parti della chiesa vengono da otturatori di cannoni di navi da guerra, o da parti di aerei caduti, o dalle ogive delle bombe che potavano distruzione.




Sopra l'altare, tra le bandiere, è sospesa la bianca tela di un paracadute...


Vicino all'ingresso, a sinistra guardando la navata, una cornice ricorda le epiche gesta del comandante della torpediniera Sagittario, Giuseppe Cigala Fulgosi, che si guadagnò con il suo eroismo la medaglia d'oro al valor militare nelle acque di Creta, il 22 maggio del 1941.


Scendendo lungo una scalinata prospiciente l'ingresso della chiesa si arriva ad un aereo, un caccia intercettore F104.


Il potente reattore, ora smontato e collocato accanto, al jet poteva spingere il velivolo a velocità Mach 2.3!


Prima di ripartire, scattiamo qualche foto.. la KTM990 e la Multistrada 1200 sono due belle bestie!


Foto di gruppo...


Si familiarizza con la Ducati Scrambler..


Riprendiamo la strada verso il luogo individuato per il pranzo, percorrendo la Val Curone. Si passa attraverso un campo da golf per raggiungere l'agriturismo Ca' dell'Aglio a Momperone. Siamo in provincia di Alessandria.


Il rustico casolare si trova sulla cima di una collina. Subito la signora Gemma ci accoglie con grande ospitalità. In attesa del pranzo ci porta delle bruschette e del vino bianco, tutto di propria produzione.


Poi arriva il momento di gustarci le specialità che si susseguono sulla tavola senza risparmio... qualche immagine, ma non è una carrellata esaustiva. Se chi legge capita da quelle parti, si fermi a pranzo perchè la cucina merita e il posto è più che ameno..




Un ultimo sguardo alla vallata, con i bunker del campo da golf.....


Ci rimettiamo in sella: ci aspetta la Val Borbera... strada meravigliosa, con le sue curve, che si snodano lungo le profonde gole scavate dal corso d'acqua! Peo ha anche fatto un filmatino con la sua action cam!



Rientriamo che sono passate le 18... le giornate si stanno allungando, presto cambierà l'orario e  anche i giri in moto potranno essere diversi.. più lunghi e intensi.. oggi è stata una prima ripresa, un debutto stagionale.
QUI il dettaglio del giro di oggi

Qui sotto la mappa. 


Nessun commento:

Posta un commento