Riding passion

La moto gira.. guarda.. e racconta

sabato 25 luglio 2015

Con la Stelvio al colle del Piccolo S. Bernardo, 25 luglio 2015

Dopo il caldo delle ultime settimane i meteorologi non facevano che ripetere, avendo come cassa di risonanza gli ottusi mezzi di comunicazione di massa, che si sarebbero susseguiti temporali e nubifragi.
Poichè non è la prima volta che cannano clamorosamente, mi sono detto che anche stavolta sarebbe andata così.
Quindi ho deciso di farmi un giretto verso la Val d'Aosta. Strada facendo mi sono orientato verso il Piccolo S. Bernardo.
Una bella giornata di moto, con un bel fresco in cima: mi sono goduto il sole sulle sdraio del Riondet.
Nessun report particolare da fare: su per la SS229 fino a Romagnano Sesia, quindi Gattinara, Cossato, Biella, Mongrando.. ho evitato la zona di Trivero, Valle Mosso, ecc. perchè la trovo troppo frequentata da smanettoni e non avevo nessuna intenzione di rovinarmi la giornata.
A Settimo Vittone, dopo la bella discesa verso Borgofranco d'Ivrea, ci si immette sulla SS26 della Val d'Aosta e la si percorre fino a Pre' St. Didier, dove "attacca" la salita verso La Thuile, con una serie di tornanti in sequenza. Bisogna avere un po' di fortuna a non trovare auto, soprattutto furgoni, se non TIR (una volta mi è capitato!!), perchè lo spazio per passare non è molto.
Tra l'altro sono in corso diversi lavori di consolidamento della strada che suggeriscono ulteriore cautela. Dopo la Thuile altri tornanti, all'inizio "secchi" come quelli più in basso; poi salendo di quota la strada diventa più fluida.
Qualche foto della giornata..


pausa pranzo con birretta e polenta concia..


...siamo in Francia, Savoia...



Rientro a sera, sul far del tramonto... alla fine della giornata saranno onesti 537 km.

Nessun commento:

Posta un commento