Riding passion

La moto gira.. guarda.. e racconta

giovedì 9 aprile 2015

Stelvio - Diario delle manutenzioni principali (dall'aprile 2015)

La Stelvio arriva il 9 Aprile 2015 con 30.400 Km.



Dotata di paracardano, sospensioni Hyperpro, di scarico Exan (..molto più leggero dell'originale..), di valigie laterali Trax e di bauletto Givi, di pedane da offroad. Si notano anche i faretti di profondità della Stucchi. Sempre tagliandata presso officine ufficiali Moto Guzzi, prima dell'acquisto ha cambiato anche la distribuzione, passando da quella a bicchierini a quella a rullini.
Dopo il tagliando dei 40.000 km fatto in luglio, a metà ottobre 2015 arriva il momento di cambiare le gomme: l'anteriore è ormai alla fine del battistrada, la posteriore ne avrebbe ancora un altro 35-40%, ma preferisco cambiarle insieme. Siamo a 43.300 km: sono durate circa 14.000 km. Non male. Per questo rimonto le stesse che ho trovato su: le Metzeler Tourance Next. Eccola sul ponte per la sostituzione.


..fatto il tagliando dei 50.000 nei primi mesi del 2016, la Stelvio ad Agosto 2016 arriva al cambio gomme: siamo a 54.700 km. Quindi percorrenza di circa 11.500 km: circa 2500 in meno del treno precedente. Altra coppia di Metezeler Tourance Next. Annotazioni: le gomme erano entrambe abbastanza "spiattellate". L'anteriore aveva la fascia centrale del battistrada estremamente vicina al tassellino di controllo. Direi che era rimasto non più del 20 o addirittura del 10%, mentre lateralmente c'era un po' di più, ma non tantissimo; il posteriore nella fascia centrale aveva ancora un 30%, e lateralmente ce n'era ancora abbastanza. Comunque come sempre li cambio entrambi. Spesa: 270€ montate, presso Euromaster Cosmo Gomme a S. Salvo (Chieti).



E' gennaio del 2017 quando fa il tagliando. Siamo a 58.300 km. L'ho fatta controllare perchè da circa 300 km, dal giro per il pranzo di Natale dello Stelvio Club a Revere (MN) sentivo uno strano rumore di vibrazioni dalla parte sinistra del motore e un suono anomalo, anche se non sembrava che girasse male. Si era via via allentata per via delle vibrazioni la vite della boccola che fissa il collettore alla testa: quindi il collettore vibrava sempre di più. Questo ha fatto si che si vetrificassero anche le guarnizioni in alto e in basso, che dunque sono state sostituite, come il filtro della benzina e il tubicino del blow-by sul lato destro del serbatoio, ormai indurito e un po' intaccato. Chiacchierando col meccanico, ho appreso che per fissare il serbatoio della Stelvio 2009 ci sono ben.. 32 viti!!! In effetti è un lavoro parecchio fastidioso.


Poco dopo la Grecia, a Giugno 2017, procedo al cambio delle gomme. Le Metzeler Tourance Next sono durate più dell'analogo treno precedente: 13.000 km. Siamo infatti a 67.700 km.


Ecco la gomma posteriore, che si consuma meno, confermando le sensazioni passate: ha ancora un 50% da dare.


..ed ecco l'anteriore, ben più consumata. Direi che l'anteriore si consuma di più ed ha un 15% ancora.


Decido di montare un treno di Continental TCK70 per 370 €: sono gomme M+S, che dovrebbero permettere una maggior tenuta anche sullo sterrato leggero, senza perdere i requisiti di buone prestazioni su strada. La parte centrale meno intagliata e più dura per evitare di consumarsi nei viaggi autostradali, la parte laterale più morbida, per permettere il grip anche in piega. Parrebbero buone anche nella performance sul bagnato. Valuterò alla fine durata e tenuta.


Siamo quasi a fine Luglio e nel corso del giro Francese la Stelvio passa i 70.000 km e si accinge al tagliando, programmato per fine luglio 2017.


Il tagliando lo faccio a 70.368 km: circa 12.000 km dopo quello dei 60.000 di gennaio 2017 che avevo anticipato a 58.300 km. In questa circostanza provvedo a far cambiare i dischi anteriori: dopo 40.000 km (o più: non so quando li aveva cambiati il precedente proprietario..) era arrivato il momento. Ho montato dischi Braking.



A fine Gennaio, dopo 11.200 km, la Stelvio ha bisogno di cambiare il suo 1° treno di Continental TKC70.
Note sui TKC70: 
Pneumatici M+S, 80IN/20OFF, ottima tenuta sull'asciutto, sia col caldo, sia con temperature rigide, anche sotto 0. Anche in autostrada sono affidabili e hanno ottima tenuta. Fino a quando è giunto il momento di cambiarle perchè il battistrada dell'anteriore era arrivato al limite non hanno perso in tenuta. Infatti ho deciso di rimontarle.
Durata: 11.200 km
Condizioni: Anteriore: resta un 15%: scalinato da quando aveva quasi 8.000 km, non ha comunque peggiorato la performance: la tenuta è sempre rimasta ottima.. questa foto è di qualche km prima e si nota..


Posteriore: resta ancora un 30-35%: meno consumata dell'anteriore, più consumata nella fascia centrale, come è ovvio.

Ecco la Stelvio con le nuove gomme: ha 78.939 km.


Fatte le gomme, è tempo di tagliando: quello degli 80.000 km lo faccio a inizio febbraio: per la precisione sono 79.190 km.
Ad esso associo anche la revisione del mono posteriore, un Hyperpro, presso ORAM a Milano: ecco la molla progressiva dal caratteristico colore viola.



Ora la Stelviona è pronta per affrontare la prima parte del 2018!
to be continued..

Nessun commento:

Posta un commento