Riding passion

La moto gira.. guarda.. e racconta

domenica 8 giugno 2014

6-7-8 Giugno 2014: Va in scena un'altra edizione del Conerock

Come ormai da tradizione, anche quest'anno il Conero e la zona di Sirolo sono state invase da una simpatica e rombante quantità di motociclette modern classics, soprattutto Triumph.
Un'ottima occasione per rivedere tanti amici e dare ufficialmente il via alla stagione estiva.
Harvey, inglese trasferitosi a Sirolo per portare un atmosfera inglese col suo negozio British Garage , offre una bella festa di benvenuto a tutti con birra, porchetta, musica live.


Al sabato l'idea è quella di salutare il gruppo per andare a fare un giro verso Castelluccio di Norcia, sui monti Sibillini.


Passiamo nei pressi di Loreto, con il suo imponente Santuario Mariano, e attraversiamo le colline di Recanati, tanto care a Giacomo Leopardi. Superata Macerata, proseguiamo in direzione di Sarnano lungo la SP78. Il tracciato, per quanto piacevole, è costellato letteralmente di autovelox. Dopo una breve sosta rifrescante nella piazza di Sarnano, riprendiamo verso Amandola e Montegallo. La strada è bella, ma abbastanza infida.
Dopo Montegallo, giungiamo a un bivio: a sinistra si scende verso Arquata del Tronto, a destra si sale verso Castelluccio di Norcia.
Qualche foto ai ragazzi.. Jules Winnfield


..Skyblue..



..Max..


..Roger..


..Christiantilt..


...e LadyB


Saliamo con la SP477 verso Forca di Presta, a 1.550 m sul mare. La strada è molto divertente e si apre sulla grande spianata, con Castelluccio di Norcia che la domina da un rilievo, sulla destra. Finalmente, dopo aver attraversato metà della piana e aver salito qualche tornante, parcheggiamo nella piazzetta di Castelluccio.



Ci rifocilliamo per bene. Io ne approfitto per una scorpacciata di carne secca.


Rientriamo scendendo dalla parte di  Castel S. Angelo sul Nera e Pieve Torrina, lungo la SP209. Poi prendiamo la strada SS77 a scorrimento veloce verso Tolentino. A Civitanova Marche prendiamo l'A14 diretti verso Ancona Sud.
Bella giornata, un po' impegnativa per via del caldo. Alla sera tutti al ritrovo designato, dove decine di moto vengono parcheggiate attorno alla piscina, con un effetto scenografico davvero notevole. Bicilinriche, tricilindriche e tanti bei cancelli fanno bella mostra di sè


Si sorseggia un aperitivo...


..e al calar della sera si ride e si scherza


Per capire l'atmosfera, ecco un paio di filmati:
Quello preparato dall'amico Skyblue..



..e quello preso dalla rivista Special Cafè.


 
Il giorno dopo è già ora di tornare a casa. Parto al mattino presto e mi dirigo via statali verso Jesi e Fossombrone
Molto bello soprattutto il tratto da Jesi in avanti; la parte precedente invece vede strade abbastanza sconnesse, fin troppo campagnole.
Giungo ad Urbino  da sud..
Poi la strada continua verso S. Marino ed è davvero molto bella!! Abbastanza in alto, molto panoramica, a destra la Romagna, a sinistra i contrafforti appenninici Toscani. Confine della Repubblica di S. Marino arrivando da sud...
Salgo su verso la città antica. Molto belli i tornanti che portano in cima, costeggiando le mura merlate.
Dopo pranzo, è ora di tornare verso nord. Discendo la rocca, che domina la Romagna dall'alto..
..e una rapida strada a 2 corsie per senso di marcia mi porta fino a S. Arcangelo di Romagna. Da qui, il rientro, in gran parte lungo la Via Emilia.

Nessun commento:

Posta un commento