Riding passion

La moto gira.. guarda.. e racconta

venerdì 7 febbraio 2014

I nuovi ammortizzatori a Febbraio 2014

Arrivati ormai attorno ai 24.000 km con la Randagia, decido di sostituire i Bitubo posteriori, visto che hanno già fatto tanta strada montati sulla Green Panther. Avendo un minimo di disponibilità, decido di acquistarne una coppia nuova. WME 02 (..cioè molla nera..) da 340 mm: stessa altezza di quelli di serie.


Non ho mai proceduto a quest'operazione, quindi gli amici mi dicono la loro su come procedere.
In realtà l'operazione in sè non sembra molto complicata, ma qualche problema insorge all'atto di sfilare la vite dell'attacco inferiore di entrambi gli ammortizzatori. Infatti gli scarichi Toga restano un tantino più alti degli scarichi stock: questo fa si che la vite bassa non si possa svitare del tutto e sfilare verso l'esterno, perchè lo scarico non lascia spazio.. in foto si vede abbastanza bene..


Alla fine decido di allentare i 2 bulloncini che, fissati alla staffa, tengono fisso ciascuno dei due scarichi.. si vede la staffa, sulla destra, con le due asole dei bulloni vuote..


In questo modo dopo aver svitato prima la vite a brugola dell'attacco superiore e poi il bulloncino dell'attacco inferiore, posso procedere a sfilare i due ammortizzatori. Prima però, infilo un paio di spessori di legno sotto la ruota posteriore, per evitare che il forcellone, una volta liberato dagli ammortizzatori, scenda troppo. A quel punto sfilare gli ammortizzatori si conferma roba di 30 secondi..
Via l'uno...


...e via l'altro!


Inserisco uno alla volta i Bitubo nuovi, sollevando leggermente la ruota posteriore in modo da far entrare il perno superiore e quello inferiore.. poi riavvito scarichi e ammortizzatori.
Fatto!! A 24.000 km la Randagia ha i suoi nuovi ammortizzatori.


Nessun commento:

Posta un commento