Riding passion

La moto gira.. guarda.. e racconta

sabato 15 giugno 2013

15 giugno - Appennini Piacentini ed entroterra Ligure




Visto che Vecchialenza era di ritorno dalle ferie al sud, in settimana è nata spontanea l'idea di andare a "recuperarlo" da qualche parte durante il viaggio di rientro.
Decidiamo di trovarci a Varese Ligure.
Al mattino, poco prima delle 9, io ed Exa ci mettiamo in A1.. per via di un disguido coi telepass, ci troviamo direttamente all'uscita di Piacenza Sud. L'idea è quella di evitare la SS45 della Val Trebbia: meglio la tranquilla e meno trafficata SS654 della Val Nure. Il primo tratto è piatto e banale, ma anche quando il tracciato diventa più piacevole, scorrendo a mezzacosta sulle colline che digradano verso il fiume, le condizioni dell'asfalto sono davvero scandalose. Sconnessioni notevoli, sabbietta ovunque, ghiaia a bordo strada tolgono qualsiasi piacere di guida e anche qualsiasi velleità di piega. Un vero peccato. Poi ci si mette anche un po' di traffico veicolare a rallentare il tutto: insomma.. abbastanza una noia.
Dopo Bettola ci dirigiamo verso Ferriere, ma le condizioni della strada non migliorano affatto. Si procede con la giusta circospezione. Tra l'altro, addentrandoci nell'appennino piacentino anche la temperatura comincia a farsi abbastanza "fresca".. sarà anche un po' colpa del giubbetto traforato.
Passiamo ai 1.490 metri del Passo dello Zovallo, e poi il Passo del Tomarlo anch'esso oltre i 1.400 metri.. poi scendiamo verso Anzola e di qui a Bedonia lungo la strada provinciale dell'Anzòla. Al bivio di Bedonia sentiamo Vecchialenza: decide di venirci incontro da Varese Ligure.. noi intanto da Bedonia prendiamo a destra, verso Tòrnolo e Tarsogno lungo la SP24, seguendo la direzione Chiavari, e poi l'indicazione per il Passo di Cento Croci. Strade che continuano ad essere dvvero molto sconnesse: non c'è gusto.. ma i panorami meritano!
Superati i 1.055 metri del Passo di Cento Croci, incrociamo Vecchialenza poco dopo aver iniziato la discesa verso Varese Ligure.. qui la strada sembra in condizioni leggermente migliori: era anche ora. Vecchialenza è raggiante!! E' partito dalla bassa Toscana al mattino e ha già su un bel po' di strada... senza contare quanto se l'è goduta, finalmente in Scrambler, per tutta la settimana appena trascorsa! Però ci eravamo abituati a vederlo sulla mucca!!
A Varese Ligure, che è un borgo davvero grazioso, parcheggiamo le Bonnie e la Scrambly appena fuori dal ristorante "I Fieschi": panigacci al pesto e una tagliata per me. 
Ripartiamo da Varese Ligure: la strada sarà ancora tanta, fino a Milano.. ma figuriamoci se ci neghiamo un altro passo!! Fatta benzina a 1,87 € (ammazza che prezzi!! In Lombardia è tra 1.68 e 1,75!) ci dirigiamo verso il Passo del Bocco, sulla SP26 bis, arrivandoci dopo essere passati per Scurtabò. 



Poi si riparte, direzione Borzonasca, e risaliamo finalmente lungo la spelndida salita che porta fino al Passo della Forcella a 820 metri. Seguo come un'ombra un Goldwing che piega che è una bellezza!! Pausa in alto, e poi passiamo per il passo della Scoglina a 926 metri: nebbia intensa attraverso la foresta sulla strada provinciale di Barbagelata, mentre scendiamo verso Montebruno e la SS45 della Val Trebbia. Anche la temperatura diventa più gradevole!
A Ottone piccola pausa, quattro chiacchiere con un 70enne ex motociclista. Poi si riparte verso Piacenza. Vecchialenza ci saluta alla deviazione verso il Passo del Brallo per Voghera. Io ed Exa continuiamo sulla SS45. Dall'ultima volta che l'avevo percorsa mi è sembrato che il fondo stradale fosse in condizioni migliori.. meglio così! Qualche smanettone, ma tutto sommato traffico disciplinato. Si intensifica man mano che ci si avvicina a Piacenza. Utimo pieno in tangenziale, e poi ci buttiamo in A1 a Piacenza Sud, direzione Milano. 
Giornata pienissima e lunga: tanta moto, tante strade, non sempre gran divertimento moptociclisticamente parlando (ma la salita verso la Forcella me la son proprio goduta!), ma rimane sempre il piacere di girare con gli amici!

Nessun commento:

Posta un commento